elisa

La vitalità ha un solo segreto…scoprilo!

La vitalità è un valore!
A volte pensiamo che la vitalità sia solo uno stato d’animo che ci attraversa quando va tutto bene, a volte persino invidiamo le persone che sono vitali come se la vitalità fosse un dono innato!
Io non credo che sia così, meglio pensare che la vitalità sia un valore e che se la scegliamo come tale, incominceremo in modo responsabile a coltivarla e a star meglio noi e chi è intorno a noi!
Ma come fare a fare in modo che la vitalità sia un ‘leit motive’ nelle nostre vite?
Vi spiego come faccio io: scelgo per 7 scelte… come 7 comandamenti nella mia vita:

1.SCELGO che la vitalità sia un VALORE, uno stile di vita, qualcosa a cui tendere ed ispirarsi ogni giorno, così che diventi un vero e proprio ‘modus vivendi’ nell’essere e nell’azione quotidiani! .
2.SCELGO di non far definire la mia felicità dalle circostanze esterne, tipo dal meteo quotidiano: piove o fa il sole oppure dalle bollette o da altre circostanze preoccupanti o difficili che la vita mi propone di giorno in giorno.
Al contrario…
3.SCELGO di vigilare sul mio stato interiore permettendo al perdono di massacrare l’amarezza, alla gioia di rubare il podio alla tristezza, alla gratitudine di strangolare l’insoddisfazione e all’amore di sciogliere il giudizio dato dall’imperfezione (mia e degli altri!).
4.SCELGO di prendermi cura della mia salute praticando l’arte più strategica : quella della prevenzione!
5.SCELGO cosa fare entrare nella mia vita e cosa non fare entrare… Attraverso le 5 grandi porte: occhi, orecchie, mente, bocca, cuore… Tutto ciò che entra diventa o nutrimento o veleno per la nostra vita!
6.SCELGO chi frequentare… Il biologo dello sviluppo Bruce Lipton nel suo best seller: ‘.La biologia delle credenze.’ spiega come le nostre credenze e il nostro modo di pensare influenzano il DNA e le nostre cellule aumentando così il nostro ben-essere o il nostro mal-essere… Se fosse veramente così (e io ci credo solennemente per esperienza personale!)allora ne deduciamo che l’ambiente e chi frequentiamo con assiduità sono strumenti di grande influenza nella nostra vita… Pensate la differenza enorme a livello emotivo che genera la frequentazione di persone che parlano bene e hanno un’attudine positiva alla frequentazione di persone arrabbiate con la vita e ‘gossippare’! Aiutoooooooo!!!!
7.SCELGO di credere in Dio, di pregare, di chiedere e di ricevere! La mia spiritualità è il mio faro… Nel punto due vi dicevo quanto è importante non puntare i nostri occhi sulle circostanze negative… Ecco io riesco a farlo perché mi fido di un Dio padre che mi culla come figlia verso la soluzione migliore: quando sai di essere amato sai di essere ascoltato, quando sai di essere amato sai di poter chiedere e di poter ricevere, quando sai di essere amato tu hai fede che c’è e ci sarà sempre per te una soluzione, una strategia, una sorpresa, un regalo, un miracolo, un’opportunità, una crescita, un’evoluzione, un nuovo sguardo!
Sarà che il segreto per generare vitalità è capire che la vitalità è una questione di scelte?

E tu quali di queste 7 scelte hai fatto? Quali ti piacerebbe fare e non hai ancora fatto? Quali hai fatto e non stai ancora mettendo in azione? Quali sono le tue scelte personali (al di là delle mie) preservare e alimentare la tua vitalità?
Sarà che il segreto per generare vitalità è capire che la vitalità è una questione di scelte?

ESERCIZIO: prendi carta e penna, separati in tempo tutto per te e rispondi sinceramente a queste domande… Decidi poi da dove oggi stesso ti impegnerai per migliorare un passo alla volta verso una Vitalità senza confini!

P.S. Io sono giorni che cammino ascoltando la musica di Ornella Vanoni: ‘Che Vitalità’… è proprio leggera, vi condivido il link e vi svelo che le chitarre, gli arrangiamenti e il coro è opera di mio marito: bravissssssimo!

Con tanto affetto,
Elisa❤️

Un pensiero su “La vitalità ha un solo segreto…scoprilo!

  1. Elisa, grazie,
    mi hai fatto ancora dono delle tue perle preziose.
    Mi sforzerò di mettere in pratica i tuoi consigli perchè essere vitali è fondamentale.
    Un caro saluto,
    Lucrezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *