elisa

Come fare acqua e limone

acqua limone

Acqua e limone la mattina è un vero e proprio rimedio ‘bionico’: ve la ricordate la donna bionica?

Salti da muri di 20 metri, corse da ghepardo: tipo 96 km all’ora in 3 secondi, ecco, forse non piegherete un palo della luce con una sola mano ma assumere l’abitudine di bere l’acqua e limone appena vi alzate è un vero e proprio toccasana per la vostra vita! Io questa abitudine l’ho fatta mia, ormai fa parte del mio training mattutino e chi me la toglie? I benefici sono molteplici, ve ne elenco solo alcuni: disintossica il corpo, quindi regala nuova energia e vitalità, idrata profondamente l’organismo eliminando gli acidi urici, stimola il metabolismo favorendo la perdita di peso… insomma, è funzionalissima! Per questo voglio condividerla con voi.

Ricetta:
– 1 limone (se si usa solo il succo non c’è bisogno di prenderlo Bio)
– 300/400 ml d’acqua

IMPORTANTE: Perché gli ingredienti funzionino al meglio e in perfetta sinergia devono essere di buona qualità, anche perché li assumeremmo tutti i giorni e non eccezionalmente. I limoni per esempio è meglio preferirli pesanti e non leggeri perché significa che hanno più succo e di color giallo intenso e non con scorza pallida macchiata di verde perché sono troppo acerbi. Altro elemento importante da considerare nella scelta dei limoni è la buccia: meglio che la buccia sia opaca e non lucida, in quanto per fare in modo che il limone sia più bello alla vista, il frutto viene cosparso di cere e paraffine ma anche di Difenile o E230 (una sostanza di origine petrolchimica molto usata in agricoltura). Questa sostanza essendo insolubile in acqua non se ne va neanche cercando di lavare il frutto con bicarbonato.

STRA-IMPORTANTE: Come tutti gli alimenti o i rimedi naturali, dovete stabilire voi sperimentando sul vostro corpo se una cosa vi fa bene o male, sotto vi linkerò il video della dottoressa Simona Oberhammer che si è impegnata a divulgare questo rimedio (è proprio colei che ha coniato il nome: doccia interna, che spesso abbiamo sentito nominare). Quindi se voleste per esempio sapere quando è controindicata più altri dettagli che non vi scrivo in questo articolo perché diventerebbe lunghissimo, prendetevi il tempo per guardare il suo video e approfondire questo ‘rito mattutino’: lei è veramente in gamba!

SUPER-IMPORTANTISSIMO: Perché l’acqua e limone funzioni da vero e proprio rimedio e lavaggio interno, non facciamo colazione subito dopo (tra l’altro il caffè distrugge la vitamina c). Dobbiamo dare il tempo all’acqua di fare il suo percorso, per cui va fatta colazione solo 10-15 minuti dopo… Se aspettate mezz’ora come me ancora meglio (chiaro che dovete alzarvi prima, essere in pensione, in vacanza oppure lavorare da casa).

Procedimento:
1. Incominciare mettendo a scaldare circa 300/400 ml d’acqua,troppi? No, deve essere un vero e proprio lavaggio interno!
2. Nel frattempo spremere il limone cercando di insistere un pochino anche se vi sembra che il succo sia finito perché la pectina si nasconde proprio nella parte bianca del limone. La pectina è una sostanza che è presente in alta quantità nel limone ed ha numerosi benefici per l’organismo tra cui: facilita il transito intestinale e aiuta a regolarizzare colesterolo e glicemia.
3. Nel frattempo avremo portato l’acqua a circa 40/45 gradi. La dottoressa ha sperimentato che quella è la temperatura ideale per sfruttare al meglio tutte le proprietà medicinali del limone, se si aumenta la temperatura si distruggerà la vitamina e i bioflavonoidi che sono termolabili (sostanze con proprietà antiossidante, antinfiammatoria e antitumorali)! Come faccio? Prendi un termometro per il cibo (da Casanova lo paghi circa 11-12 euro spesi benissimo per la tua salute).
4. Filtrare il limone con un colino perché le fibre del frutto potrebbero ostacolare il passaggio della bevanda che deve compiere il suo percorso facilmente e senza intoppi per raggiungere il fegato e centrare la sua funzione depurativa!
5. Aggiungere l’acqua e bere subito… la vitamina C si ossida (e quindi si distrugge in pochissimo tempo… e noi non vogliamo distruggerla dopo tutto il lavoro, giusto?) Come berla?

Oh mamma Elisa c’è da stare attenti anche a come berla?… Sì… ma solo alcune accortezze: la prima è quella di usare la cannuccia per bere questo rimedio perché il limone contiene acido citrico e a lungo andare questo può logorare lo smalto dei denti (potete sciacquare anche la bocca appena bevuta e pulirvi la lingua subito dopo ma non lavate i denti, l’acido si strofinerà maggiormente sui denti stessi), potete lavarli dopo aver fatto colazione.

Allora provateci e fatemi sapere come va,io non posso più farne a meno, per me è come un rito mattutino come una ‘preghiera’ per il fisico che serve a farmi stare meglio! Evviva il nostro star bene!!!!

Qui sotto il link della dottoressa naturopata Simona Oberhammer e il titolo del libricino che vi consiglio caldamente: ‘Curarsi Con Acqua e Limone’ di Simona Oberhammer, Macro Edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *